Richieste online

Attenzione, data la situazione attuale la consegna del modulo cartaceo firmato viene sostituita dalla scansione digitale del modulo, che dovrà essere inviato tramite PEC all’indirizzo contributi.fondazionecrfirenze@pec.ntc.it 
In alternativa spedire il modulo cartaceo tramite AR.

IMPORTANTE AGGIORNAMENTO PER LE RICHIESTE DELIBERATE SUI BANDI WELFARE E ADOMI

In seguito alla comunicazione dell’Agenzia delle Entrate, in anticipo rispetto alla data di Novembre 2020 indicatavi nella lettera di accettazione contributo e nella precedente comunicazione via web,

la Fondazione CR Firenze comunica che:

dal 4 maggio 2020 è possibile procedere con le richieste di anticipo anche per questi progetti.
Anche il questo caso, considerata l’emergenza relativa al coronavirus, la Fondazione CR Firenze, al fine di agevolare i soggetti che beneficiano dei suoi contributi, ha previsto che questi potranno fare richiesta di un anticipo del 50% del contributo a loro assegnato.

Fondazione CR Firenze ha istituito un nuovo sistema on-line attraverso il quale è possibile:

  1. Presentare una richiesta di contributo;
  2. Attivare la procedura di Rendicontazione per la richiesta dei fondi deliberati;

1- La procedura telematica di richiesta di contributo è preceduta dall’accreditamento, ossia dalla registrazione on-line dell’utente per ottenere le credenziali alla compilazione della modulistica. Una volta accreditati, i richiedenti potranno accedere alla piattaforma e compilare tutte le informazioni relative al progetto che si intende presentare e caricare gli allegati necessari.

ATTENZIONE: se l'utente dispone già delle credenziali non occorre usare la procedura di accreditamento.

NB. Si ricorda che per completare  la procedura di registrazione fa fede la mail inserita nel momento dell'accreditamento nel campo "EMAIL LEGALE".

2- Il sistema di Rendicontazione on-line consente di richiedere i pagamenti relativi ai fondi deliberati. Prima di procedere alla richiesta formale dei fondi è necessario rimodulare il costo del progetto. Si ricorda che le quote di cofinanziamento (risorse proprie e/o di terzi) possono essere rimodulate fino ad un massimo del 20% e che, al momento della richiesta del saldo, devono essere presentati giustificativi di spesa pari al costro complessivo rimodulato.

Login